Aspettando Oriente Occidente | Rassegna Stampa, maggio 2015

AgimusFestival –  Anima Mea – Oriente Occidente – Ritratti Festival

image001

presenta www.essay-it.com

Oriente Occidente


Aspettando «Oriente Occidente»

Bari chiama Oxford

Anche il Worcester College Mixed Choir

per il ciclo di anteprime del festival barese

Tre gli appuntamenti dal 24 maggio

nella chiesa di Santa Teresa dei Maschi

Inizio concerti, ore 20.30

Biglietti 10 euro (ridotti 8)

 


Comunicato Stampa (di F. Mazzotta)

Bari chiama Oxford. E aspetta anche con le polifonie inglesi del Worcester College Mixed Choir, formazione diretta da Stephen Farr e nota per il «suono immacolato» dei suoigiovani interpreti, la manifestazione «Oriente Occidente» inserita nella rete di festival «Orfeo Futuro». Dal 24 maggio saranno tre i raffinati concerti-anteprima del festival diretto da Sabino Manzo, le cui musiche verranno incastonate nella splendida cornice barocca della chiesa diSanta Teresa dei Maschi, nel borgo antico di Bari, sempre con inizio alle ore 20.30 (biglietti euro 8/10, info 339.334.76.92).

Lo specialista di tiorba e chitarra barocca Giuseppe Petrellla e la percussionista Natalia Bonello proporranno ciaccone, danze e suoni antichi nel concerto «Ostinati pizzicati», in programma domenica 24 maggio, primo dei tre prologhi a «Oriente Occidente» promosso dallaCappella Santa Teresa dei Maschi (progetto nato in seno all’associazione Florilegium Vocis) in collaborazione con la Polifonica barese «Biagio Grimaldi», l’Auditorium Vallisa e laConfraternita del Carmine di Bari.

Quindi, sabato 13 giugno, con «Quanto dolce è quell’ardore», si aprirà una finestra sullecantate a voce sola nell’Europa del Settecento con Anna Giordano (soprano), Giovanna Greco (mezzosoprano) e Paola Leoci (soprano) affiancante dall’ensemble Santa Teresa dei Maschi diretto da Sabino Manzo al cembalo e composto da Giovanni Rota e Luca Alfonso Rizzello ai violini,  Mariangela Lippolis e Julia Ponzio ai flauti a becco, Mario De Tullio all’oboe, Claudio Mastrangelo alla viola da gamba, Paola Ventrella alla tiorba e Davide Milano al violone.

Gran finale venerdì 10 luglio con il Worcester College Mixed Choir, un’istituzione dell’Università di Oxford che lo scorso anno ha celebrato il terzo centenario del Worcester College con due cd e un concerto a Londra. Diretto da Stephen Farr, il coro è impegnato da diversi anni a far conoscere in giro per l’Europa il proprio repertorio – dalle polifonie medievali inglesi ai lavori di autori contemporanei – e il «piacere allo stato puro» delle proprie interpretazioni, come l’ha definito l’autorevole Daily Telegraph.


Rassegna Stampa

 

15-05-23 Corriere del Mezzogiorno

15-05-23 Gazzetta del Mezzogiorno

15-05-24 Corriere del Mezzogiorno

15-05-24 Gazzetta del Mezzogiorno 

15-05-24 Repubblica Bari

jotv – Oriente Occidente

L’Orecchio di Dioniso – Oriente Occidente