28-29.09 / 1.10.2017 | Bach – Johannes Passion

Scarica il libretto con testi e traduzioni direttamente per il tuo smartphone o tablet

ven. 29.09.2017 | Roma, Basilica di Santa Maria in Aracoeli

sab. 30.09.2017 | Cerignola, Cattedrale di San Pietro 

dom. 1.10.2017 | Bari, Cattedrale di San Sabino 

A due anni dal grande concerto che ha consentito al progetto “Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi” di farsi conoscere ad un più vasto pubblico, diventando un punto di riferimento nel settore della musica antica in Puglia e non solo, riproponiamo una delle opere più significative della produzione del grande compositore tedesco: La Passione secondo Giovanni, per soli, coro e orchestra. L’opera descrive e racconta le vicende della Passione e Morte di Cristo secondo il Vangelo di Giovanni. La Passione fu composta nel 1724 a Lipsia, dove il Kantor ha lavorato negli ultimi 25 anni della sua vita, e fu eseguita esattamente il venerdì santo del 1724, presso la Chiesa di San Nicola.

Il capolavoro assoluto della storia della Musica è un emblema dell’unità delle Chiese Cristiane (Protestante, Cattolica, Ortodossa).

“Si abbassano le luci in sala, l’orchestra è pronta a
cominciare. Si percepisce quella sensazione unica di
aspettativa che si prova solo in un teatro buio all’inizio
di un’opera, prima che la musica inizi a tessere la sua
magia e la vicenda si avvii. Nessuna ouverture della prima
metà del XVIII secolo che io conosca si avvicina allo
stato d’animo di quelle dell’Idomeneo o del Don Giovanni
più dell’apertura della Passione secondo Giovanni di Bach;
né esiste un miglior progenitore diretto dei tre preludi
di Beethoven alla Leonore”

John Eliot Gardiner

direttore
Marco Berrini
maestro del Coro
Sabino Manzo

violino di concerto 

Luca Alfonso Rizzello

Danilo Tepsa, tenore (evangelista)
Angelo De Leonardis, baritono (Gesù), Giuseppe Naviglio, baritono (Pilato)
Maria Luisa Casali, soprano, Tiziana Portoghese, contralto, Massimo Lombardi, tenore

Coro Florilegium Vocis – Bari

Coro Vocali Consort – Roma

Orchestra barocca Santa Teresa dei Maschi
Violini primi: Luca Alfonso Rizzello, Mattia Cuccillato,
Valerio Latartara, Angela Palmisano, Aki Takahashi.
Violini secondi: Pentassuglia Simona, Piszczorowicz
Joanna, Giovanni Rota, Sabrina Santoro.
Viole: Manuel D’Ippolito, Claudia Laraspata.
Violoncelli: Claudio Mastrangelo, Annarita Mannacio.
Viola da gamba: Claudio Mastrangelo.
Contrabbassi: Giuseppe Lillo, Davide Milano.
Tiorba e liuto: Paola Ventrella.
Organo: Gilberto Scordari.
Flauti: Giuditta Isoldi, Julia Ponzio.
Oboi: Fabio D’Onofrio, Mario De Tullio.
Fagotto: Marcello De Giuseppe.