01.04.2017 | Il “Divino” virtuoso

la Stagione 2017 della Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi,

per la direzione artistica del M° Sabino Manzo,

prosegue

con l’ensemble barocco il Labirinto armonico.

Il gruppo strumentale, che suona con strumenti barocchi d’epoca del XVII e XVIII secolo o copie fedelmente riprodotte da maestri liutai italiani,

propone una retrospettiva sulla forma musicale della Sonata nell’Euorpa del ‘700 che spazia da Vivaldi a Mascitti e a Leclair.

Un appuntamento che gli appassionati di musica antica e tutti coloro desiderino saperne di più sulla storia musicale d’Europa non devono lasciarsi sfuggire, nella suggestiva cornice della chiesa barocca di Santa Teresa dei Maschi, nel cuore di Bari Vecchia.

Il “Divino” virtuoso

programma

M. Mascitti

Sonata op. I n. 8 in la minor e a  due  violini e  basso

Adagio, Allegro, Adagio, Allegro

M. Leclair

Sonata  op. IV  n. 1 in re minore  a due violini e  basso

Adagio, Allegro ma non troppo, Adagio, Allegro

A. Vivaldi

Sonata in la minore Rv 43 per Violoncello e basso

Largo, Allegro, Largo, Allegro

M. Leclair

 Sonata  op. IV  n. 3 in sol minore  a due violini e  basso

Adagio, Allegro, Aria con variazioni, Adagio, Allegro

A. Vivaldi

Sonata op. II n. 12 a due violini e  basso “ La Follia”

botteghino luogo e data del concerto a partire da 1 ora prima:

12€ | intero

8 € | under 30, studenti università e conservatorio

5€ | 14-18 anni

info e prenotazioni +39 348 492 2738 / info@santateresadeimaschi.it

 Il Labirinto Armonico

Pierluigi Mencattini, violino barocco

Giovanni  Rota, violino  barocco

Galileo  Di  Ilio, violoncello barocco

Stefania Di Giuseppe, clavicembalo

Il complesso di musica antica fondato dal violinista Pierluigi Mencattini ha in suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero: Festival Internazionale di musica da camera di Genova, Festival di musica antica”Seicentonovecento”, Festival Internazionale di musica antica della Valle di Susa,Trento, Mantova, Roma, Macerata, Festival di Mezz’estate‑Tagliacozzo, Rassegna di musica antica di Víterbo, Festival organistico di Torino, Maggio Teatino, Isernia, Lecco-Agimus,Ventimiglia, I Concerti del Teatro Aldobrandi Mazzacorati-Bologna,Villa Manzoni,Teatro di Stato di Rodos‑Grecia, Monaco di Baviera, Festival di Memminger, Bruxelles, Festival Internazionale della Provence, Musica Cortese, Festival Internazionale di Musica Antica di Amburgo, Kiel, Wolfsburg, Grenoble, Saint Raphael, Parigi, Halpe D’huez . Inoltre ha effettuato numerose registrazioni e prime incisioni assolute: I componenti dell’ensemble collaborano o hanno collaborato con solisti e complessi prestigiosi del panorama nazionale ed internazionale della musica antica: E. Gatti, J. Sawal, Complesso Strumentale Italiano, Ensemble Alamirè, Complesso Barocco diretto da A. Curtis.